I 4 pilastri della pratica

Nella nostra Scuola abbiamo quattro punti fermi riguardo agli obiettivi della nostra pratica. Li chiamiamo "I quattro pilastri della pratica".

chen_wangting_1

Per noi praticare Taiji deve portare nell'ordine:

Gioia e serenità (Xing Fu)

Buona salute (An Kang)

Tecnica marziale (Quan Fa)

Conoscenza di sè (Renshi Ziji)

_________________________

Xing Fu:
Perchè la pratica porti gioia e serenità è necessario che la Scuola sia un ambiente rilassato, senza cattive energie, senza invidie o gelosie. E' sempre stato nostro compito, nei passati due decenni d'esperienza, farci conoscere in Italia come una grande e accogliente famiglia.

An Kang:
Il mantenimento e incremento della salute deriva soprattutto da una pratica che comprende il reale aspetto energetico del Taiji. Questo è un argomento molto difficile, e per questo in molte o forse troppe scuole lo si affronta superficialmente e senza adeguate istruzioni.
Il Maestro Wang Xian e il suo allievo diretto, il Maestro Marcello Sidoti hanno invece dedicato il loro insegnamento alla spiegazione dettagliata e "reale" della circolazione energetica: attraverso la pratica del Nei Gong tipico della nostra Scuola, il Qi (energia vitale) si accumula nel Dantian e scorre sempre più abbondante nei meridiani, contribuendo al mantenimento di un ottimale stato di salute e benessere.

Quan Fa:
La tecnica marziale insegnata dal Maestro Wang Xian e quindi nella nostra Scuola è famosa in tutto il mondo. Il Maestro è infatti noto soprattutto per le sue abilità marziali. Le applicazioni di combattimento vengono praticate e studiate nei minimi particolari, e si dà sempre una connotazione "realistica" al lavoro di autodifesa. Le pratiche del Tui Shou (esercizi di sensibilità) o del San Shou (combattimento controllato e libero, e sparring con protezioni) rendono gli allievi della nostra Scuola abili nella tecnica marziale originale per la quale il Taijiquan stile Chen è ormai famoso in tutto il mondo.

Renshi Ziji:
La pratica costante di un'Arte avvicina al divino. Uno degli scopi principali del Taijiquan è soprattutto lo studio e la comprensione della forza. Comprendere la forza equivale in un certo senso a comprendere l'energia vitale, il che equivale a comprendere il funzionamento del corpo, e quindi a comprendere la vita. Questa comprensione passa attraverso diversi aspetti (posturale, biomeccanico, respiratorio, spirituale, marziale, etc.) e diversi esercizi e approcci, realizzando infine una sempre più completa conoscenza di sè.

_________________________

Trova la sede più vicina a te (vai)

Le nostre tipologie di corsi (vai)

Vuoi saperne di più sul Taijiquan stile Chen? (vai)