Il nostro impegno

Viviamo in tempi nei quali il Taijiquan "va di moda", ed è proposto e insegnato indiscriminatamente, spesso senza le competenze necessarie, e in cui le approssimazioni, le imitazioni e gli insegnamenti di scarsa qualità proliferano in centinaia di palestre, portati avanti da “insegnanti” senza scrupoli, che giocano con le sincere aspettative e la salute della gente.

Nonostante la sua crescente popolarità, alcuni aspetti originali del Taijiquan stanno scomparendo.

Le più tradizionali applicazioni marziali sono molto spesso sostituite da “imitazioni” derivate da scarsa conoscenza dell’Arte originale da parte degli insegnanti, o da mix di questi con altri sistemi di combattimento, magari ad essi più familiari.

Allo stesso modo, di questi tempi troppi insegnanti improvvisati si dichiarano in grado di mostrare il percorso interiore di trasformazione energetica, mistificando questo aspetto e presentandolo come qualcosa di "magico" o impalpabile, senza sapere che è invece perfettamente realizzabile da tutti in maniera concreta.

wang_xian_baiheliangchiLa differenza tra gli insegnamenti improvvisati e una seria Scuola di Taijiquan tradizionale, con un Grande Maestro alle spalle, è la stessa differenza tra l’ignoranza e la CONOSCENZA.

Il Gran Maestro Wang Xian, definito “Il guardiano del Taijiquan” o “Il guardiano della Tradizione”, è uno degli ultimi veri Maestri viventi di quest’Arte, e con lui la nostra Scuola ha preso fermamente l’impegno di diffondere il Taijiquan originale di Chenjiagou, le tecniche di combattimento tradizionali, senza imitazioni e aggiunte, così come il corretto lavoro di sviluppo dell’energia interna (Qi) allo scopo di rafforzare il corpo, preservare e migliorare la salute.

Noi, in accordo con il Gran Maestro Wang Xian, pensiamo che il Taijiquan sia l’essenza concentrata delle conoscenze del passato e degli antichi Maestri. Pensiamo che senza la corretta CONOSCENZA e senza un Maestro disposto a trasmetterla non si dovrebbe neanche approcciare un’Arte così complessa nè ci si dovrebbe proporre per il suo insegnamento.

Purtroppo le sfortunate probabilità di imbattersi in insegnanti scadenti e impreparati, o che propongono un mischione approssimativo di nozioni varie, sono oggi molto alte. Crediamo che la serietà di una Scuola di Taijiquan sia anche da ricercare nella tracciabilità del suo lignaggio, nel percorso di vita dei Maestri che la dirigono, nell’accuratezza dei suoi programmi e nel suo metodo didattico. A ognuna di queste cose noi dedichiamo grande cura e attenzione.

Roma, 19 Maggio 2013 -  IV Memorial Enrico Iovine Pala Luiss, piazza Mancini Festival di arti marziali

La nostra Scuola sente la grande responsabilità di trasmettere il Taijiquan nei suoi aspetti più autentici, così come trasmessoci dal Gran Maestro Wang Xian. Intende quindi essere un luogo dove tutti coloro che lo desiderano possano PRESERVARE LA VITA, COLTIVARE LA GIOIA e praticare gli aspetti marziali ed energetici del Taijiquan trasmessi attraverso i secoli, e attraverso essi, tutta la Conoscenza, l’Illuminazione e gli Insegnamenti che incarnano.

Allo stesso tempo la nostra Scuola si dissocia apertamente dalle frequenti imitazioni e dagli insegnamenti di scarsa qualità, come anche da tutti gli atteggiamenti mistici e settari, così tristemente comuni ai nostri giorni, e intende preservare e trasmettere con sincerità e serenità l’autentico stile della famiglia Chen di Chenjiagou, contribuendo così alla corretta diffusione di quest’Arte.

...In questo luogo di gioia e ricerca siete tutti benvenuti.

_________________________

 

Il nostro video di presentazione
(guardalo su Youtube)

Breve video sul nostro Maestro Marcello Sidoti
(guardalo su Youtube)